88 views

Desideriamo ristabilire questa tradizione di guarigione sotto la guida dell’Ordine Medico dei Cavalieri Ospitalieri

http://www.hospitaller-soulspirithealing.org/wp-content/uploads/Ordine-Medico-dei-Cavalieri-Ospitalieri-Cardinal-Angelo-Sodano-300x89.jpg 300w, http://www.hospitaller-soulspirithealing.org/wp-content/uploads/Ordine-Medico-dei-Cavalieri-Ospitalieri-Cardinal-Angelo-Sodano-500x149.jpg 500w" sizes="(max-width: 808px) 100vw, 808px" />

http://www.hospitaller-soulspirithealing.org/wp-content/uploads/dellOrdine-Medico-dei-Cavalieri-Ospitalieri-Cardinal-Angelo-Sodano-251x300.jpg 251w, http://www.hospitaller-soulspirithealing.org/wp-content/uploads/dellOrdine-Medico-dei-Cavalieri-Ospitalieri-Cardinal-Angelo-Sodano-858x1024.jpg 858w" sizes="(max-width: 876px) 100vw, 876px" />

http://www.hospitaller-soulspirithealing.org/wp-content/uploads/Blessing-of-Cardinal-Angelo-Sodano1-212x300.jpg 212w" sizes="(max-width: 539px) 100vw, 539px" />

 

Cardinal Angelo Sodano

 

Secondo il mandato di nostro Signore Gesù Cristo, il dovere della sua Chiesa è quello di assistere il malato per alleviare la sua pena e ricordare al mondo che attraverso la Sua capacità di guarire Gesù ha diffuso il proprio insegnamento ed è divenuto conosciuto a molti, come recita il Vangelo secondo Matteo:

“Mat. 4:24 La Sua fama si sparse per tutta la Siria; gli recarono tutti i malati colpiti da varie infermità e da vari dolori, indemoniati, epilettici, ed egli li guarì”.

 

Desideriamo ristabilire questa tradizione di guarigione sotto la guida dell’Ordine Medico dei Cavalieri Ospitalieri. Rendiamo noto al mondo che consideriamo la malattia non come una disfunzione del corpo, ma come una chiamata ed opportunità per lo spirito di innalzarsi a fare nuovi sforzi per realizzare che il piano di Dio costituisce il solo scopo di questo mondo.

 

Ci auguriamo di riaffermare l’antica tradizione che comprende la guarigione nel contesto della religione e che non crea divisione tra la guarigione  del corpo e la mente, tradizione secondo la quale il prete era un guaritore ed il guaritore un prete.

Siamo consci del fatto che nell’ultimo secolo questa tradizione sia stata indebolita da alcuni iniziali successi della chimica e della medicina fisica.

 

E’ ovvio a molti oggi come questo successo sia superficiale ed un’altra tentazione di costruire una “casa sulla sabbia” con la speranza per l’abilità umana di controllare e destino e dare certezza.

Desideriamo dare il nostro supporto a tutti coloro che promuovono la consapevolezza del fatto che né le pillole né il bisturi del chirurgo determineranno definitivamente la guarigione, ma piuttosto lo spirito attraverso il quale la malattia e la sofferenza portano ad un miglioramento dell’anima, per una trasformazione della paura in glorificazione di Dio, e per indirizzare lo spirito dal credere in se stesso al credere nel suo ruolo di servitore della grande gloria di Dio.

 

Siamo consapevoli del fatto che questa antica tradizione così radicata e fondata dai primi Cavalieri Ospitalieri, che ha portato sullo stesso livello il culto e la guarigione fondando il primo vero concetto di ospedale, debba essere ricostituito secondo questa tradizione dall’Ordine Medico dei Cavalieri Ospitalieri sotto la guida del suo Gran Maestro, Kiran Schmidt.

Siamo consci che questa tradizione, allora come adesso, è minacciata da chi difende la supremazia  dei metodi del mondo.

 

E’ dunque nostra intenzione  rendere noto al mondo che consideriamo l’Ordine Medico dei Cavalieri Ospitalieri un seme ed un nutrimento per ristabilire una medicina che comprenda i principi sopraccitati e che lavori per ricreare una medicina atta a favorire la comprensione della malattia come primo passo, nella vita di un individuo, di un percorso che riporta alla sua unica missione, divenire figli di Dio e comprendere il piano del Padre.

La malattia umilia la persona più orgogliosa ed egoista, aprendola ad un’altra verità e visione della vita (è un momento sacro e prezioso della vita).

 

Se la guarigione avviene con la comprensione che solo Dio può guarire (Exo. 15:26 b Io sono il Signore, colui che ti guarisce) e che il medico ed i suoi strumenti sono solo servi e strumenti del creatore, allora la guarigione sarà ben fondata e produrrà buoni frutti, rendendo chiaro che Dio e le sue strade sono l’espressione dell’Albero della Vita.

 

Coloro che sono ammessi all’Ordine Medico dei Cavalieri Ospitalieri e che sono allenati alla consapevolezza che non sono loro a guarire bensì il loro Padre Celeste, non cadranno nella vecchia trappola di utilizzare il loro successo nella guarigione per glorificare se stessi o i loro strumenti.

Se saranno poi ritenuti meritevoli da parte del Gran Maestro di essere nominati Cavalieri o Dame di San Gregorio il Grande, riceveranno la nostra particolare benedizione e protezione, nonché il supporto dei Santi e della Chiesa Cattolica.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *